Tradescantia (erba miseria)

Tradescantia (o erba miseria): fa parte della famiglia delle commelinaceae, è originaria del continente americano, in Europa venne importata nel 1800, ma il suo successo in Italia sia ebbe a partire dagli anni cinquanta.

 Prende questo soprannome perché è in grado di crescere velocemente in qualunque contesto, adattandosi con facilità a qualsiasi condizione climatica e lottando contro ogni genere di avversità.

Meglio coltivarla in casa in inverno in quanto non resiste a temperature troppo rigide (ovvero al di sotto dei 7 gradi) utilizzando il nostro apposito terriccio universale.

La sua caratteristica è quella di essere una pianta le cui foglie tendono verso il basso. Quindi è perfetta per essere messa in vasi pendenti e appesa in salotto per dare un tocco chic all’ambiente.

Tra le tante varietà si denotano per la loro bellezza: la tradescantia fluminensis, la zebrina e l’albiflora.

La tradescantia fluminensis è un erbacea perenne a rapido accrescimento, dai bei fiorellini bianchi, usata come ricadente in vaso o come tappezzante all’aperto in climi miti.

E’ molto facile da curare, con il suo colore è davvero magnifica per arredare appartamenti anche se poco luminosi. Se il clima lo consente e si preferisce mettere in piena terra, forma dei tappeti molto fitti e colorati.

Il colore dei suoi fiori è bianco e la fioritura avviene in estate, la coltivazione migliore risulta in mezz’ombra in un terreno ben drenato, l’irrigazione ottimale è senza eccessi e con l’accortezza che l’acqua non ristagni.

Tradescantia zebrina: il fiore è simile a quello delle altre tradescantie, ma la differenza sta nel fatto che questa pianta si dirama grazie a nuove gemme la cui attaccatura parte al di sotto di quella della foglia (e non al di sopra). Due strisce argentate conferiscono a ciascuna foglia il caratteristico motivo zebrato che si ripete sia nelle varietà verdi che in quelle variegate. La pagine inferiore della foglia è di un colore purpureo.

Tradescantia albiflora: portamento strisciante e ricadente, ideale per la coltivazione in vasi sospesi. Produce bellissime foglie verdi e carnose con variegatura a strisce rosa-lilla’ e piccoli fiori bianchi. Ha bisogno di molta luce per poter avere questa colorazione variegata, ma non dei raggi diretti del sole.

Soffre molto le basse temperature (non devono essere inferiori ai 10°C) ecco perchè viene solitamente usata come pianta da appartamento . Il terreno deve essere morbido e drenante, mantenuto umido ma evitando i ristagni d’acqua (come tutte le tipologie di tradescantia).

La tradescantia è sicuramente più usata come pianta da appartamento vista la pochissima tolleranza a temperature inferiori ai 7°-10°C. E’ l’ideale per creare nel tuo appartamento il tuo angolino perfetto, che sia semplicemente appoggiata su un tavolino o venga appesa e fatta scendere a cascata.

Tradescantia Albiflora
Tradescantia Fluminensis
Tradescantia Zebrina

Condividi su