Il Calamondino




In piena terra può vivere nelle zone più miti ben esposto al sole e riparato dai venti freddi, il suo utilizzo più comune è sicuramente in appartamento in quanto ne tollera bene il clima secco.
Predilige terreni fertili e ben drenati, in vaso è necessario utilizzare il nostro terriccio idoneo per agrumi; se si preferisce rinvasarlo è consigliato farlo ad ottobre o alla fine dell’inverno.
Se si tiene la pianta in vaso in appartamento, bisognerà bagnarla durante la bella stagione appena il terriccio si sarà asciugato; in autunno-inverno si diradano le annaffiature sempre controllando quando il terriccio si sarà asciugato.
Se invece si preferisce metterla in piena terra, in estate bisognerà fare attenzione che il terreno non si asciughi troppo e quindi provvedere alle apposite bagnature; il primo anno dall’impianto è quello che impegna di più, dal secondo anno in avanti infatti, nel periodo invernale basterà bagnare raramente, nel periodo estivo solo quando farà molto caldo e non pioverà per diversi mesi.
Per quanto riguarda le concimazioni dovranno avvenire con il nostro apposito fertilizzante da distribuire a febbraio e settembre.
Mantenere il calamondino è davvero semplice: non necessita infatti di particolari potature se non per eliminare i rami secchi  

Condividi su